Orientamento scolastico, l’Educational Tour a Roma


Partita da Roma la VI edizione dell’Educational Tour organizzato dalla Fondazione Italia Orienta. La prima tappa del minibus dell’orientamento scolastico è stata ospitata dall’Istituto d’Istruzione Superiore via Salvini. Workshop, incontri e test di orientamento al centro della giornata dedicata agli studenti delle classi IV e V di diversi istituti romani. Ospite d’eccezione in questa giornata inaugurale Domenico Iannacone, giornalista e conduttore televisivo che ha parlato ai ragazzi della sua esperienza professionale.

Il giro d’Italia organizzato dalla Fondazione Italia Orienta incontrerà anche qui studenti, docenti e presidi per confrontarsi sul delicato passaggio tra scuola e lavoro. Un’occasione per dare suggerimenti, svelare qualche trucco e raccogliere domande, incertezze, aspettative e aiutare i ragazzi delle classi quarte e quinte a costruire il loro progetto di vita formativo-professionale.

Ospite della prima tappa Domenico Iannacone, giornalista e conduttore televisivo – “I dieci comandamenti” su Rai Tre- ha dialogato con i ragazzi, parlato delle sue prime esperienze professionali e del giornalismo d’inchiesta, cercando di dare qualche suggerimento utile su come riuscire a trovare la strada giusta.

Il tour toccherà 27 città italiane per raccontare ai ragazzi quello che li aspetta dopo il diploma. In questa edizione, gli esperti di Italia Orienta incontreranno circa 20mila studenti, docenti e presidi di oltre 210 istituti, dai Licei ai Professionali, per confrontarsi sul delicato passaggio tra scuola e lavoro. Grazie a una equipe di docenti messa a disposizione dalla Fondazione i ragazzi potranno seguire diverse attività, tra le quali: laboratori e workshop e capire meglio se stessi anche attraverso test creati apposta per loro, come quello sull’autoimprenditorialità.

Il tasso di abbandono scolastico nelle scuole di II grado in Italia, come evidenzia l’ultimo rapporto del Ministero dell’Istruzione riferito all’anno scolastico 2015/2016, è del 4,3% (112.240 ragazze e ragazzi).  Molto elevato nel primo anno di corso (7%) e i maschi abbandonano più delle femmine, registrando una disparità di genere in aumento. Il Mezzogiorno ha una percentuale più elevata della media nazionale (4,8%): tra le regioni con maggiore abbandono spiccano Sardegna, Campania e Sicilia, con punte rispettivamente del 5,5%, del 5,1% e del 5,0%. Mentre le percentuali più basse si evidenziano in Umbria con un valore del 2,9% e in Veneto e Molise con valori del 3,1%. Quando si passa all’università, poi, l’abbandono aumenta vertiginosamente: nei primi due anni, la quota di studenti che lasciano il proprio corso è del 39.3%, mentre la percentuale degli abbandoni nei primi tre risulta pari al 45.2%. “L’abbandono è più frequente fra coloro che sono in ritardo con gli studi- ha sottolineato il presidente di Italia Orienta, Mariano Berriola – mentre i maschi abbandonano più delle femmine. Per questo – ha spiegato – siamo felici di riprendere anche quest’anno il nostro viaggio di orientamento fra i ragazzi. Il nostro obiettivo è quello di sostenere e motivare i ragazzi verso scelte consapevoli: se fai quello che ti piace, lo farai bene e lo porterai a termine”.

“L’Istituto “Tommaso Salvini” è sempre stato pronto a cogliere le esigenze e le priorità degli studenti- sottolinea il dirigente scolastico dell’Istituto d’Istruzione Superiore Salvini, Roberto Gueli- per questa ragione, tra le nostre finalità, rientra anche quella di guidare i ragazzi in un momento importante del loro percorso formativo ed educativo, nello specifico la scelta dell’ iter universitario. L’obiettivo è consentire loro decisioni consapevoli, maggiormente conformi alle loro predisposizioni ed attitudini. Da questa priorità nasce la collaborazione con Italia Orienta con cui, nella giornata del 13 marzo, saranno organizzati incontri, dibattiti. presentazioni, workshop di orientamento universitario.”

   

email

No Comments Yet.

Leave a Comment